1984

Tra la fantascienza e il racconto di orrori, il romanzo descrive uno stato totalitario del futuro e racconta la storia della ribellione di Winston Smith, un uomo qualunque che lotta disperatamente per sottrarsi alla disumana civiltá cui appartiene e ne esce sconfitto e annichilito. Delle tre sezioni del romanzo, la prima descrive la civiltá dello stato di Oceania che include sotto il nome di Airstrip One l'Inghilterra stessa: è una civiltá dominata dall'effigie di un dittatore che compare su tutti i muri della cittá (Londra) con le parole «Big Brother is watching you» (Il Compagno Capo ti guarda), e controllata dai teleschermi che registrano ogni movimento della vita privata e pubblica dei cittadini. Costoro si dividono in «prole» o basso proletariato che vive in uno stato di non-intelligenza animalesca e ha il compito di continuare la riproduzione della razza e fornire servizi materiali alla comunitá, in un ceto medio di burocrati come Winston Smith che contrariamente al proletariato devono essere indottrinati politicamente e servire da ingranaggi nella macchina dello stato, e in un gruppo di dirigenti del partito che operano attraverso quattro ministeri: il Ministero della Veritá per l'informazione, l'educazione e le belle arti, il Ministero della Pace addetto alle continue operazioni di guerra contro due blocchi di potenze nemiche Estasia e Eurasia, il Ministero dell'Abbondanza per l'economia e il razionamento dei viveri, e il Ministero dell'Amore per mantenere l'ordine ed esaltate l'odio contro i nemici. La satira è fredda, amara e sottesa ad ogni parola del romanzo. Il linguaggio di questo mondo del futuro, chiamato Newspeak (linguaggio da notiziario, si potrebbe tradurre), è descritto in una lunga appendice alla fine della storia ed esemplifica la distorsione mentale a cui l'uomo del futuro è sottoposto, a cominciare dai tre slogan del partito o governo: la guerra è pace, la libertá è schiavitù, l'ignoranza è forza.Winston Smith vive in un appartamento malandato nelle vecchie case di una Londra derelitta e impoverita, continuamente bombardata dai nemici, secondo quanto ci dice il partito, e dominata dalle enormi costruzioni piramidali dei quattro Ministeri. La sua storia inizia quando, a trentanove anni, si trova a rinvangare le memorie della sua prima infanzia, precedenti la cosiddetta Rivoluzione, e a tenere un diario delle sue azioni quotidiane e delle sue idee indipendenti, intelligenti e refrattarie all'indottrinamento. Pur vivendo nel continuo terrore di essere scoperto, poiché anche i pensieri e le emozioni sono controllati da apparecchi segreti ed ultrasensibili distribuiti in tutte le case, Winston continua la sua solitaria ricerca venendo a contatto con individui che ricordano la vita dei tempi passati e come lui hanno un lampo di ribellione negli, occhi.La seconda parte del romanzo racconta il suo atto più coraggioso, cioè la sua appassionata storia d'amore con Julia. Le autoritá in Oceania hanno proibito tutte le attivitá sessuali eccetto quelle del proletariato per ragioni di riproduzione, e perciò Winston e Julia vivono il loro rapporto nella segretezza e nell'ansietá continue, riuscendo con molta difficoltá ad incontrarsi in una misera stanza sopra una bottega. Il punto cruciale della vicenda è il loro incontro con un alto membro del partito che li invita a unirsi a lui nella loro ribellione e fornisce loro il manuale di filosofia scritto dal più acerrimo nemico di Big Brother: ma è una trappola ed i due vengono arrestati dalla polizia segreta chiamata la Polizia del Pensiero. La terza parte è la storia degli orrori della tortura fisica di Winston per mano di volgari aguzzini, seguita dalla angoscia della tortura mentale e psicologica inflitta dalla polizia addetta al controllo del pensiero. Il suo corpo viene quasi totalmente distrutto, la sua mente oscurata e pervertita, ma gli resta un ultimo barlume di coscienza nel suo centro emotivo, nel suo anelito di amore per Julia. Solo con l'annientamento di quest'ultimo guizzo dello spirito attraverso la più disumana tortura, Winston sará in completa balia del partito, una larva umana senza memoria né volontá, pronta ad accettare con completa fiducia il sistema che lo ha distrutto.